areamedica
Area Medico Chirurgica
Chirurgia Maxillo Facciale

La chirurgia maxillo-facciale è una branca specialistica della chirurgia che si occupa di tutte le patologie oncologiche, malformative, traumatologiche e dismorfiche del volto. Il trattamento della maggior parte delle patologie sopra citate è svolto in strutture ospedaliere o in cliniche, poiché è prevista l’anestesia generale e una degenza di lunghezza variabile a seconda dei casi. Trattamenti minori possono essere effettuati invece in anestesia locale, con recupero funzionale pressochè immediato, senza necessità di degenza in struttura attrezzata.

Tuttavia, una prima valutazione di qualsiasi problema del distretto cervico-facciale, può essere eseguita in ambulatorio. Nello specifico, i problemi di interesse maxillo-facciale sono:

-          Le paralisi e le paresi del nervo facciale (deficit completo o parziale della mimica facciale dovuto a lesione del nervo facciale, ipertono di base, sincinesie).

-          Neoformazioni della mucosa del cavo orale (lingua, guancia, gengive, labbra) o della cute del volto e del collo (per queste ultime è utile avere già un parere dermatologico per accelerare il programma terapeutico); cisti sebacee, lipomi del distretto cervico-facciale.

-           Malattie delle ghiandole salivari (tumefazioni o dolore a livello delle ghiandole parotidi e sottomandibolari).

-          Malformazioni e deformità del volto in esiti di traumi o pregressi interventi ( cicatrici ipertrofiche, cheloidi, depressioni localizzate dei tessuti molli).