areamedica
Area Medico Chirurgica
Oculistica

Cataratta

La cataratta è una naturale processo di invecchiamento del cristallino che perde progressivamente la sua naturale trasparenza impedendo alla luce di raggiungere la retina. I sintomi riferiti dal paziente consistono in annebbiamento della vista, senso di fastidio agli stimoli luminosi,riduzione della sensibilità al contrasto, difficoltà' nel discriminare i colori ,affaticamento nella lettura e nella guida notturna. Tale processo di invecchiamento del cristallino colpisce quasi il 50% della popolazione ultrasettantacinquenne e il 90% di chi ha' più di setttancinque anni.

Non esistono terapie mediche per intervenire sulla cataratta per cui è necessario intervenire chirurgicamente rimuovendo il cristallino opacizzato e sostituendolo con una lentina artificiale (I.O.L. lente intra oculare). L'intervento di rimozione della cataratta è una delle operazioni chirurgiche più praticate al mondo ed è considerata una delle più sicure ed efficaci. L' intervento si esegue in regime ambulatoriale , di norma , salvo casi complicati, in anestesia topica con l' utilizzo di colliri anestetici . Attraverso un incisione di circa 2mm. si pratica un apertura circolare nella capsula anteriore del cristallino; si procede,quindi, introducendo all’interno dell’occhio un manipolo in grado sia di frantumare il nucleo del cristallino con l’utilizzo di ultrasuoni e/o movimenti torsionali ad alta frequenza sia di aspirare i residui. Attraverso la stessa incisione si inietterà all’interno dell’occhio la lente intraoculare , tale procedura garantisce processi di guarigione e recupero funzionale molto rapidi.  Normalmente non è necessario apporre alcun punto di sutura. Contestualmente all’intervento di cataratta, solitamente si cerca di correggere anche eventuali difetti refrattivi presistenti quali la miopia e l’ipermetropia e astigmatismo calibrando adeguatamente il potere diottrico della iol che andremo ad utilizzare. La continua evoluzione tecnologica ci consente di disporre, oggi, di iol ad alta tecnologia (iol premium) che consentono di correggere anche l’astigmatismo (iol torica) e la presbiopia (iol multifocali). Si tratta di lenti di diversa tipologia la cui scelta varia a seconda dell’obiettivo da perseguire. In particolare, si parla di: lenti asferiche monofocali, che garantiscono una migliore visione rispetto a quella standard; lenti toriche asferiche, rivolte a chi soffre di astigmatismo; lenti multifocali asferiche che correggono i difetti di visione lontano vicino, e lenti multifocali asferiche toriche per chi ha anche la componente astigmatica; lenti fachiche, dedicate ai casi di miopie e difetti refrattivi elevati.La scelta e la selezione dei candidati idonei all utilizzo della tipologia di Lente Premium più adatta al caso ,la valutazione dei vantaggi e degli svantaggi della sua applicazione sono dei momenti molto importanti che necessitano una serie di esami strumentali  pre operatori molto sofisticati.Chi si candida all’utilizzo di Lenti Premium, viene sottoposto infatti ad una serie d’esami strumentali (autorefrattometria, cheratometria manuale, biometria Iol Master, tomografia corneale Scheimpflug con pupillometria e aberrometra corneale, microscopia endoteliale ed eventualmente anche OCT macula e papilla) in grado di delineare un quadro diagnostico pre operatorio completo.